Le Pietre di Auschwitz

Scarica il comunicato stampa dell’iniziativa >

29 gennaio ore 18.30
Spazio Arte Urbana – Brolo di Mogliano Veneto

MOSTRA D’ARTE – Inaugurazione
Le pietre di Auschwitz
partecipa Oleg Mandic, l’ultima persona ad uscire dal campo nazista



30 gennaio ore 21.00
Cinema Teatro Busan

TESTIMONIANZA di Oleg Mandic
Il bambino che chiuse la porta del campo di Auschwitz.
Proiezione del filmato originale dell’evento.

CONCERTO – Assordante silenzio
brani di Musica Elettronica
Giacomo Zennaro
Stefano Cattani
Nicolò de Giosa
Leonardo Nasuelli


“LE PIETRE DI AUSCHWITZ un’umanità calpestata”, è un’iniziativa promossa dall’associazione Culturale Oltre lo Sguardo, dalla Collaborazione Pastorale di Mogliano Veneto, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con l’ANPI, in occasione della Giornata della Memoria 2020.

In questa occasione, ci siamo avvalsi di prestigiose testimonianze dirette, come quelle della Senatrice a Vita Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz, che ha inviato un messaggio per la cittadinanza.

Ospite della serata sarà Oleg Mandić, l’ultimo bambino uscito dalle porte di Auschwitz. Mandić, nato in Croazia nel 1933, racconterà la propria esperienza all’interno del campo di sterminio aiutandoci a fare memoria anche attraverso la proiezione di un filmato originale inedito.

Chiuderà la serata il concerto dal vivo “Assordante Silenzio”. I brani scritti da Giacomo Zennaro esprimono sensazioni ed emozioni provate durante le visite ad Auschwitz-Birkenau attraverso sonorità registrate all’interno del campo.